Zamagni, il messaggero dell’Economia Civile a Vasto - Il professore economista incontra gli studenti del "Palizzi".
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Palizzi su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Palizzi Iniziative 02/10/2018 02/10

    Zamagni, il messaggero dell’Economia Civile a Vasto

    Il professore economista incontra gli studenti del "Palizzi".

    Prof. Stefano ZamagniNell'aula magna dell’Istituto “Filippo Palizzi”, il professore Stefano Zamagni ha relazionato sul tema “Economia e Management di comunione” in occasione del 14° incontro del corso “L’altra prospettiva dell’economia” organizzato dall’associazione FormaMentis grazie al progetto Erasmus+ Sycamore. Il Prof. Zamagni è docente di Economia politica dell’Università degli studi di Bologna ed è il fondatore della Scuola di Economia Civile. Nel corso della sua vita numerosi sono stati i riconoscimenti per cui oggi è considerato un esperto nel pensiero economico a livello internazionale. L’aula magna era gremita di studenti, professori e persone esterne interessati all’argomento trattato che hanno assistito alla brillante relazione. Il Prof. Zamagni ha esposto pochi concetti, ma in modo semplice e coinciso riguadanti la differenza tra i paradigmi dell’economia politica e dell’economia civile. L'economia civile è un’economia di mercato che cerca soluzioni ai problemi legati ad essa. Il suo fine è il bene comune, ossia un bene condiviso dalla collettività. L’economia politica, invece, è la scienza che si occupa dello studio del funzionamento dei sistemi economici, ma anche del rapporto dell’uomo per il soddisfacimento dei propri bisogni. La parola “civile” deriva dal latino “civitas” mentre la parola “politica” deriva dal greco “polis”. Da questo si deduce che mentre la civitas romana ha adottato un’organizzazione sociale di tipo inclusivo, la polis greca ha sempre mirato all’esclusione. L’economia civile è nata prima dell’economia politica e, al contrario della seconda, è inclusiva. “Non si accetta che ci siano ancora oggi categorie di persone che sono escluse” ha detto. “Il bene totale porta all’aumento del Prodotto Interno Lordo, ossia un indicatore statistico basato sul profitto. Il bene comune non è una probabilità bensì la realtà che comprende, non solo il guadagno, soprattutto il benessere sociale di tutti i cittadini” ha aggiunto. I tre elementi principali dell’economia civile: Interesse, Dovere e Cuore/Amore.  "A livello di sistemi motivazionali, un economista viene spinto ad agire per interesse o per dovere, con l’unico scopo di produrre e trarre profitto, ma nell’economia civile c’è un terzo fattore che deve essere considerato: l’agire per amore. Nessun uomo va avanti da solo, senza l’aiuto di altri uomini" ha aggiunto. Oggi è importante educare i giovani ed è importante ancora di più cercare di non regredire nel tempo ma al contrario fare un passo avanti e questo passo avanti potrebbe avvenire con l’aiuto dell’economia civile. Il professore ha concluso l’incontro con una citazione del poeta indiano Tagore, Premio Nobel per la letteratura: “Quando il sole tramonta non piangere, perché le lacrime ti impedirebbero di vedere le stelle” cioè quando le cose vanno male non bisogna piangere ma reagire e cercare di migliorare. Solo così si può pensare ad un futuro migliore.

    di Francesca Bolami, Alessia Antenucci, Diletta Fagnani

    V°A A.F.M.

    di Redazione Palizzi


    Parole chiave:

    economia

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi