Cosa me ne faccio del coding? - Incontro con Armando Lops, docente di Informatica del Polo Liceale Mattioli
 
Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli Vasto su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Cosa me ne faccio del coding?

Incontro con Armando Lops, docente di Informatica del Polo Liceale Mattioli

Il prof. Armando Lops (foto di Giampietro Ciancio)

"Cosa me ne faccio del coding?" È questa la domanda che ci pone il Docente di Informatica, Armando Lops. Innanzitutto è importante dare una definizione di coding. Esso è una nuova lingua che permette di “dialogare” con il computer per assegnare dei compiti e dei comandi in modo semplice. Giocando a programmare si impara ad usare la logica, a risolvere problemi e a sviluppare il “pensiero computazionale’’. Con il coding, quindi, anche i bambini potranno svolgere problemi “da grandi” e diventare soggetti attivi della tecnologia, creando un piccolo videogioco e delle storie in pochissimo tempo, attraverso un linguaggio di programmazione molto semplice: Scratch.

Ma cos’è il linguaggio di programmazione e a cosa serve? Esso è destinato a descrivere l'insieme di azioni consecutive che un computer deve eseguire, risultando un modo pratico per dare delle istruzioni. Esistono molti tipi di linguaggio per creare un programma, un software da far eseguire ad un computer, e possono essere semplici o complessi. I primi, come scratch, AGPL e s4A sono semplici, motivanti, indirizzati alla creazione dei videogiochi, gratuiti e ben documentati. I secondi, invece, sono più complessi. Un esempio è Java, progettato per navigare su Internet. Come scritto in precedenza, dunque, questi linguaggi servono per programmare, parola riferita non solo all’informatica e al computer ma anche alla quotidianità per esprimere delle azioni da svolgere secondo modalità, logiche e tempi ben precisi.

Grazie all’accurata ed interessante spiegazione del Professore, i ragazzi si sono cimentati nella sperimentazione pratica di scratch, divertendosi ad assegnare istruzioni al gattino del programma. Nonostante la semplicità del linguaggio utilizzato, questa esperienza è stata utile per comprendere a pieno il significato e l’utilità del coding.

 

 Martina Ferrin

 Sara Della Gatta


Condividi questo articolo




 

edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

lightbulb_outline

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stata inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi