Il fenomeno in crescita del “binge-watching” - La moda di guardare un’intera stagione di una serie tv tutta d’un fiato
 
Stai leggendo il giornale digitale di Mattei su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Mattei Curiosità 04/01 04/01

Il fenomeno in crescita del “binge-watching”

La moda di guardare un’intera stagione di una serie tv tutta d’un fiato

Le vacanze natalizie sono ormai agli sgoccioli e tra feste, tombola e tanto mangiare, c’è chi ha scelto come passatempo il binge-watching. Fenomeno molto diffuso tra i giovani, e non solo, consiste nel guardare diversi episodi, se non un’intera stagione di una serie tv, tutta d’un fiato.

Il binge-watching è diventato estremamente popolare grazie alla diffusione dei servizi streaming a pagamento, su cui è possibile accedere a migliaia di contenuti istantaneamente. Senza fastidiose pubblicità, con la possibilità di non dover aspettare una settimana per scoprire cosa succederà dopo il colpo di scena finale, gli episodi scorrono davanti agli occhi ed è semplice perdere la cognizione del tempo. Una nuova moda è stata recentemente lanciata dal popolare sito di streaming Netflix: il binge-racing. Una forma di binge-watching più estrema che consiste nel guardare in 24 ore un’intera serie tv originale.  

I servizi streaming a pagamento offrono rispetto al piccolo schermo, oltre che una più ampia gamma di scelta, la possibilità di fruire i contenuti in lingua originale. Tante sono le persone che scelgono di usufruire di quest’ultima opzione, chi con l’obiettivo di migliorare quella lingua, chi per poter apprezzare appieno la recitazione e chi, temendo di ricevere spoiler, non vuole perder tempo aspettando il doppiaggio. Di fondamentale importanza per chi non ha una buona conoscenza della lingua sono i sottotitoli. Diverse sono le community di traduttori online che, battuta dopo battuta, tra riferimenti ostici e giochi di parole, lottano contro l’orologio per cercare di mettere a disposizione degli utenti, il prima possibile, dei sottotitoli che gli permettano di guardare in lingua originale una serie senza perdersi nessuna battuta. Persone normali, che fanno “sottotitoli per passione” e, mettendo assieme la loro passione per le serie tv, la loro conoscenza della lingua, sacrificando del tempo e senza guadagnare un centesimo, permettono a tante altre di seguire i propri show preferiti.

Immancabili sono le app che aiutano a tenere traccia degli episodi visti, in uscita e da vedere. Ma è possibile anche sfidare gli amici a colpi di domande sugli show seguiti o fare squadra assieme, magari dopo aver condiviso il binge della propria serie preferita.

Tamara Pezzotta


Parole chiave:

binge watching , film , lingue , netflix , Serie tv , tv

Condividi questo articolo




 

edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stata inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi