Le stregoneria del ventunesimo secolo - La Wicca è la religione neopagana più diffusa al mondo
 
Stai leggendo il giornale digitale di Mattei su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Mattei Curiosità 01/01 01/01

Le stregoneria del ventunesimo secolo

La Wicca è la religione neopagana più diffusa al mondo

La caccia alle streghe? È finita da molto tempo, ma la stregoneria va ancora in giro per il modo. Al giorno d’oggi, si celebrano ancora incantesimi e rituali pagani. Queste streghe o stregoni vengono chiamati wiccan (seguaci della Wicca) e non hanno nulla a che vedere con le diavolerie o malefici di cui vengono accusati, poiché la loro regola fondamentale è “fai ciò che vuoi finché non fai male a nessuno”.

La Wicca è una religione neopagana diffusissima nel mondo, che ingloba culti druidici, tecniche sciamaniche, credenze popolari e medievali e si concentra sulla magia verde (quella della natura). Per gli adepti il divino è presente in ogni cosa e viene suddiviso in due principi contrapposti e complementari: il Dio e la Dea. Lo scambio tra Fuoco e Acqua, Aria e Terra sta alla base del divenire del mondo.

In Italia, principalmente al nord, si trovano le più importanti congreghe del nostro Paese, come ad esempio a Milano dove c’è il Tempio della Luna, un luogo di culto dedicato alla stregoneria, dove si possono seguire seminari o semplicemente fare incantesimi con altre persone. Si tratta di un fenomeno in crescita, ma rimane difficile fare delle indagini sul tema, dato che siamo in una società che è ancora lontana dall’essere multireligiosa.

Una delle tante difficoltà dell’espansionismo della Wicca in Italia è dovuta alla Chiesa cattolica, che si oppone al riconoscimento di altre religioni, specialmente quelle pagane. Un sacerdote wicca, Davide Marrè, dirige l’unica rivista wicca italiana sotto il nome diAthame” (che è un pugnale rituale utilizzato durante gli incantesimi per dirigere i flussi di energia), dove pubblica saggi di filosofia neopagana e articoli sui principi della wicca.

L’armamentario di una strega è molto vario e il simbolo più famoso della wicca è il pentacolo, spesso iscritto in un cerchio: le cinque punte del pentagramma rappresentano i quattro elementi della natura (aria, acqua, fuoco e terra) più lo spirito. Ma non va confuso con il pentacolo rovesciato, più caro ai satanisti, con cui questa “magia” non ha nulla a che fare.

Eleonora Fioriti


Condividi questo articolo




 

edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stata inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi