Allarme spose bambine: il dramma islamico - Matrimoni precoci: una violazione dei diritti umani
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Palizzi su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Palizzi Riflessioni 22/04/2017 22/04

    Allarme spose bambine: il dramma islamico

    Matrimoni precoci: una violazione dei diritti umani

    Tristezza (Federica Ruggiero/glistatigenerali.com)Sono milioni le bambine e le giovani donne vittime di abusi e discriminazioni...  ma quante sono costrette a sposarsi in età minorile? Gli ultimi dati stilati dall’Unicef sui diritti negati sono davvero preoccupanti. Ci siamo mai chiesti perché? Quali sono effettivamente le conseguenze dei matrimoni forzati e precoci?

    Il fenomeno delle spose bambine è purtroppo una piaga profonda e radicata, diffusa in molti Paesi del mondo (tra i primi il Niger, il Burkina Faso e l’India, quest’ultima vanta il 47% di ragazze sposate prima dei 18 anni) e sicuramente difficile da eliminare, in quanto affonda le sue radici nelle usanze e tradizioni religiose di società nelle quali domina una cultura fortemente maschilista e una politica estremista.

    Scuola (Federica Ruggiero/soniabergamasco.it)Nei Paesi in via di sviluppo, secondo il recente studio dell’Unicef, 1 bambina su 3 è costretta a sposarsi prima dei 15 anni e ogni anno sono 15milioni i matrimoni che vedono una minorenne sposarsi con un uomo più grande. Spesso i matrimoni sono organizzati dalle famiglie stesse delle bambine in cambio di un compenso economico o beni di prima necessità per far fronte alla miseria. In altri casi il matrimonio precoce è considerato appunto una tradizione riconosciuta dalla Sharia, la Legge Islamica, e ciò è l’ennesima testimonianza di inferiorità del genere femminile e della totale inesistenza dei diritti delle donne in tale visione della vita. Nulla a che vedere con i sentimenti, la libertà nelle scelte, l’amore.

    Giovani donne a cui viene sottratto il diritto di istruirsi, di crescere nella tranquillità, di vivere la loro adolescenza... bambine strappate alla loro infanzia e a cui non viene permesso di costruirsi un futuro. Schiave di uomini spregevoli che non sanno cosa sia il rispetto per il genere femminile, nella maggior parte dei casi sottoposte anche a violenze fisiche e psicologiche.

    Inoltre, non si può non ricordare che nella maggior parte dei casi le bambine di età inferiore ai 15 anni che affrontano gravidanze e parti non ce la fanno a superarli indenni, così come capita ai loro bambini, o nella migliore delle ipotesi vengono colpite da gravi patologie. Tutto questo tra l’indifferenza di tutti.

    Aiuto (Federica Ruggiero/nientebarriere.blogspot.com)Il matrimonio precoce e forzato è indiscutibilmente una violazione dei diritti umani, è illegale secondo il diritto internazionale e secondo le leggi di alcuni Paesi in cui è presente e che quindi non vengono regolarmente applicate.

    Il dramma delle spose bambine non viene seriamente condannato né evidenziato, seppure dai dati del rapporto di Terre des Hommes risulti che, malgrado i progressi fatti per contrastare il fenomeno, se non si interverrà con politiche più efficaci, il numero delle spose bambine continuerà ad aumentare nei prossimi anni fino ad arrivare a 950 milioni entro il 2030, la metà delle quali saranno bambine nate nei Paesi dell’Africa sub-sahariana.

    Sarà forse il caso di mettere fine a queste tradizioni barbariche?

    Giorgia Berardini

     

    di Redazione Palizzi


    Parole chiave:

    bambine , spose

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi