Ricercatori o “romani” del futuro? - La Nasa ha la chiave per colonizzare Marte
 
Stai leggendo il giornale digitale di Palizzi su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Palizzi Cultura 21/04/2017 21/04

Ricercatori o “romani” del futuro?

La Nasa ha la chiave per colonizzare Marte

Suolo Marte (Michele Benedetto/astronomy2009.it)Marte si ritrova ad essere il soggetto di una ricerca da parte della NASA con un obiettivo che fino a qualche anno fa avremmo definito fantascientifico, ossia quello di creare un campo magnetico artificiale intorno a tale pianeta per renderlo vivibile agli esseri umani.

Perché tale creazione? Per via del fatto che Marte non ha un campo magnetico come quello della Terra, che ne possiede uno grazie al movimento dei liquidi presenti all’interno del suo nucleo, (movimento generato appunto dalla roteazione del pianeta sul proprio asse che crea così un effetto dinamo). Tale gigantesco campo magnetico ci protegge dalle radiazioni cosmiche; motivo per cui Marte essendone privo è invece assoggettato dal vento solare, che tende a spazzare via tutti gli atomi presenti sulla superficie dei pianeti (e quindi anche di Marte) e ha fatto sì che l’atmosfera si diradasse sempre più, facendo così evaporare tutta l’acqua che era presente sul pianeta rosso. Quello che viene proposto quindi è la creazione di uno “scudo magnetico” per Marte, attraverso delle piccole sonde posizionate davanti a Marte, ad una distanza tale che in seguito le sonde, gonfiandosi, riusciranno a proteggere Marte dal vento solare. Questo si apprende da quanto ha spiegato lo stesso direttore Jim Green, durante l’evento di
presentazione del progetto: l’idea è quella di collocare “uno scudo di dipolo” al punto di Lagrange L1di Marte, ossia al punto, situato tra il pianeta e il Sole, in cui l’oggetto da collocare riuscirebbe ad essere stazionario. Col passare del tempo Marte avrebbe così la capacità di riaddensare l’atmosfera, cioè rendere più densa l’atmosfera marziana, e quindi rendere possibile la presenza di acqua allo stato liquido sulla sua superficie; in questo modo si renderebbe più realistica la possibilità di colonizzare il pianeta.

Robot di Ricerca (Marianna Finotti/Focus.it)Per il progetto dello “scudo” effettivamente la Nasa sembra essere tecnologicamente in grado di svilupparlo, ma si deve aspettare sia l’evoluzione del progetto in sé, sia si deve sperare nel finanziamento di quest’ultimo.

Questo progetto, infatti, è stato presentato in un evento avutosi a Washington grazie alla divisione delle Scienze planetarie dell’Agenzia spaziale. Durante tale incontro si è discusso della progettazione e si è cercato appunto il supporto economico per i Grandi progetti di metà secolo, ovvero quelli da realizzare intorno all’ anno 2050. Infatti l’idea è iniziare a pensare adesso, per ciò che dovremo compiere più in là.

Fondamentale però sarà anche sviluppare la tecnologia necessaria per il compimento di un progetto che ai più scettici appare davvero fantascientifico.

Alessio Roselli

di Redazione Palizzi


Parole chiave:

marte , ricerca

Condividi questo articolo




 
 

edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stata inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi