Pseudo amicizia: litigi e falsità sempre dietro l’angolo - Un sorriso davanti, una pugnalata dietro
 
Stai leggendo il giornale digitale di Palizzi su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Palizzi Riflessioni 18/02/2017 18/02

Pseudo amicizia: litigi e falsità sempre dietro l’angolo

Un sorriso davanti, una pugnalata dietro

pseudo amiciziaIo non ho amici.

La causa di ciò è il mio carattere. Socializzo e mi apro agli altri con molta difficoltà, talvolta giudico le persone per ogni minimo sbaglio o difetto e questo, di conseguenza, le porta ad allontanarmi perché non sono nessuno per puntare il dito contro qualcuno. Inoltre sono molto, anzi, troppo diretto: cerco sempre di avere un dialogo tranquillo, di parlare senza mettere a disagio nessuno, ma nel momento in cui viene detto o fatto qualcosa che mi dà fastidio, non do peso alle parole che dico facendo rimanere male o persino ferendo chi mi circonda, senza pensare a come si possa sentire.

È vero che le difficoltà che ho nell’instaurare un rapporto amichevole fanno parte di me, ma queste sono state alimentate col passare del tempo da persone che hanno provato a prendermi in giro e a raccontarmi bugie. Io, come molti altri, chiamo queste persone pseudo amici. Gli pseudo amici sono coloro che ti cercano quando gli fa comodo, quelli che davanti ai tuoi occhi sorridono, ma dietro le tue spalle dimostrano realmente chi sono, ovvero dei bugiardi e doppiogiochisti; oppure coloro che dopo un eventuale momento di lontananza fanno finta di non conoscerti, non ti guardano nemmeno per sbaglio, così, quando non ti rivolgono addirittura il saluto, hanno una scusa per affermare di non averlo fatto volontariamente.

Sono tante le persone ragionevoli che danno una seconda possibilità a chi fa un torto, ma io non sono una di quelle ed è per questo motivo che quando vengo a conoscenza di falsità, doppio gioco, tendo ad allontanare e non a cercare il chiarimento. Le persone che, con grande pazienza, convivono con tutti i miei innumerevoli difetti, con cui mi confido, rido e scherzo si possono contare sulle dita di una mano. So che di loro mi posso fidare, so che quando commetto un errore, lieve o grave che sia, sono pronti ad aiutarmi a capire dove ho sbagliato, senza giudicare. Soltanto quattro persone mi danno la certezza che una cosa mi verrà detta in faccia quando a loro non va a genio.

Oggi il concetto di amicizia è cambiato: se amici vengono considerati il conoscente che si incontra ogni tanto per strada, il gestore del bar sotto casa che ti fa lo sconto quando “per caso” non hai abbastanza soldi, o caso più disperato, i contatti di Facebook… allora ritengo di non avere amici.

Jacopo Ragnatella

di Redazione Palizzi


Parole chiave:

pseudo amicizia

Condividi questo articolo




 
 

edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stata inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi