La città che vorrei: “Bella ed ecologica” - Istituzione borse di studio in memoria del geom. Di Marco
 
Stai leggendo il giornale digitale di Palizzi su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Palizzi Riconoscimenti 06/02/2017 06/02

La città che vorrei: “Bella ed ecologica”

Istituzione borse di studio in memoria del geom. Di Marco

Ph. Chiara Di SantoNel mondo in cui viviamo servono persone che sanno, chi più sa più vale

All’interno della manifestazione “La città che vorrei” si è svolto un momento diverso dagli altri per la sua carica emotiva. Nell'aula magna “Maurizio Natale” dell'ITSET Palizzi, durante l’ incontro sulla professione “geometra”, si è deciso di commemorare il compianto Geom. Michelangelo Di Marco per i numerosi anni di attività a servizio di tale professione.

A dare inizio all'evento è il dirigente scolastico Gaetano Luigi Fuiano che ringrazia principalmente la presenza della famiglia Di Marco e successivamente i vari esponenti presenti, come Giampiero Sansone, Antonio Benvenuti, Paola Allegri, Rocco Santone e Enrico Rispoli.

Quest'ultimo, Consigliere Nazionale, nel suo discorso di apertura ha illustrato innanzitutto l'evoluzione del percorso di studio di un geometra: prima era sufficiente il diploma per iscriversi all'ordine dei geometri mentre adesso la certificazione di scuola secondaria è più specifica, serve il diploma nell’indirizzo CAT (Costruzione Ambiente e Territorio) che dà una base solida per l'inserimento nel mondo del lavoro.

Ph. Chiara Di SantoNel mondo in cui viviamo servono persone che sanno, chi più sa più vale”, così Rispoli invita i giovani a continuare gli studi per una preparazione più tecnica.

Su questo argomento è intervenuto il Vicepresidente del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri laureati, Antonio Benvenuti, che con una breve rappresentazione, ha riassunto i vari sbocchi del geometra sia in campo edile e quindi come “esperto del territorio”, sia in impieghi pubblici come “esperto estimatore”.

A seguire è stato invitato sul palco l'avvocato Giampaolo Di Marco, figlio di Michelangelo, che ha ricordato il padre e il suo modo di educare i giovani.

Proprio lui, insieme alle sorelle, ha deciso di utilizzare il ricavato della vendita di un libro (riguardante consulenza tecnica e perizia) per 5 borse di studio.

La prima del valore di euro 500 è stata consegnata ad Edoardo Reale, miglior diplomato dell'anno 2015/2016 corso CAT; le altre quattro del valore di euro 250 cadauna a Aurora Di Sciascio, Gioia Fagnani, Angelo Florio e Vittorio Lafratta, studenti frequentanti il primo anno del corso CAT che hanno conseguito la licenza media con la valutazione più alta.

Ph. Chiara Di SantoFinalmente inizio a vedere delle donne in questo settore”, commenta, molto soddisfatta del risultato delle premiazioni, Paola Allegri, Presidente ell'Associazione Nazionale “donne geometra”.

A conclusione dell'incontro restando in questo clima di forte emotività vengono donate due targhe in memoria di “Michelino” (come lo chiamavano i colleghi).

Una di queste è stata estratta da un rosone di un edificio dell'Aquila crollato durante il terremoto e viene portata alla vedova Dorina Di Marco da Giampiero Sansone, geometra e Presidente Collegio dei Geometri de L’Aquila, in rappresentanza di questa città.

L'altra viene consegnata da Rocco Santone, Presidente Collegio Geometri di Chieti, al fratello del geometra Michelangelo Di Marco, il quale si lascia andare a qualche lacrima durante il discorso, “Se mi sono commosso non è sintomo di debolezza ma è in ricordo di qualcuno che ci ha insegnato tanto”, qualcuno che come aveva precedentemente ricordato il dott. Fuiano credeva nei giovani.

Una forte commozione e un grande applauso hanno concluso questo incontro volto a continuare il sogno del Geom. Di Marco: scommettere sui giovani.

Chiara Di Santo

di Redazione Palizzi


Parole chiave:

borsedistudio

Condividi questo articolo




 
 

edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stata inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi