Donne diciamo basta mai più la violenza su di noi - La violenza sulle donne: finirà mai questo scempio dell’umanità?
 
Stai leggendo il giornale digitale di Palizzi su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Palizzi Riflessioni 09/12/2016 09/12

Donne diciamo basta mai più la violenza su di noi

La violenza sulle donne: finirà mai questo scempio dell’umanità?

Vita da donnaLa violenza sulle donne è un forte argomento di attualità, così importante che si è deciso di dedicargli una giornata mondiale, il 25 novembre.

Si parla spesso di violenza sulle donne: in televisione, sul web, sui giornali, tramite film o cortometraggi. Se ne parla in continuazione. Eppure ci sono ancora donne che subiscono violenza fisica o verbale da parte dei loro fidanzati, mariti, padri e che hanno paura di denunciare questi fatti o che, accecate dall'amore, sperano che la persona di cui si sono innamorate o di cui si fidano possa finire presto di rendere la loro vita un inferno.

Non denunciano, ma in ogni modo cercano di superare il dolore e la tristezza che questi uomini (se così possono essere definiti) impongono loro per gelosia o altro.

Nel Medioevo la donna era vittima di violenza anche se solo si permetteva di dissentire dalle idee del proprio marito o se esprimeva semplicemente la sua opinione. Qualcuno potrebbe obiettare ma quello era il Medioevo. Eppure, oggi, nel XXI secolo, questo Medioevo non è finito: è vergognoso che nei giorni nostri non ancora si riesce ad eliminare questa concezione di superiorità maschile ed inferiorità femminile.

In Italia, secondo dati riportati dall’ansa, dall'inizio dell'anno, 60 donne sono state uccise dal partner o, più spesso, da un ex che non riusciva ad accettare la fine della relazione, mentre da gennaio 2015 oltre 155 sono le vittime ed è davvero impensabile che al mondo d'oggi si possa ricorrere così frequentemente alla violenza.

Cosa bisogna fare per impedire tutto ciò? Innanzitutto bisogna agire sulle donne, la prima cosa da fare è far prendere loro coscienza che chi alza le mani, chi insulta, chi offende NON AMA perché chi ama ha rispetto per la propria donna! Poi bisogna infondere loro il coraggio di parlarne, di farsi aiutare da amici o familiari e soprattutto di denunciare questi atti.

DONNE trascorrete la vita con persone che vi amano davvero e che vi apprezzano, non lasciate che qualcuno vi sminuisca o che vi faccia sentire inferiori perché quelle persone non sono nessuno per farvi sentire così.

 

Maria Stella Ciancaglini

di Redazione Palizzi


Parole chiave:

stop , violenza sulle donne

Condividi questo articolo




 
 

edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

lightbulb_outline

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stata inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi