Mr. Olympia 2016: Phil Heath, sesto titolo consecutivo - La 52° edizione di Mr. Olympia non si vince senza requisiti precisi
 
Stai leggendo il giornale digitale di Palizzi su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Palizzi Riconoscimenti 16/11/2016 16/11

Mr. Olympia 2016: Phil Heath, sesto titolo consecutivo

La 52° edizione di Mr. Olympia non si vince senza requisiti precisi

Premiazione Mr. OlympiaSorriso smagliante, volumi e proporzioni che superano l’umano sono i requisiti adatti a stupire i giudici della competizione di bodybuilding più ambita al mondo.

E’ stato, per la sesta volta di seguito, lo statunitense Phil Heath ad alzare al cielo il trofeo della 52° edizione di “Mr. Olympia”, tenutasi alla Orlean Arena di Las Vegas lo scorso settembre.

Ore ed ore di allenamento sette giorni su sette ed una dieta da dodici pasti al giorno priva di trasgressioni hanno fatto la metà del lavoro perché una genetica sovrumana capace di far guadagnare chili di massa muscolare alla settimana non fa una coincidenza del suo soprannome, “Il dono”.

Fin dall’ inizio della gara, come ogni suo collega, attende impazientemente di sfoggiare i suoi punti forti: dorsali marmorei, tricipiti esplosivi e deltoidi imponenti e definiti, un cocktail vincente che gli ha permesso ancora una volta di trionfare sulla cima dell’Olimpo del fitness.

Dopo la sesta vittoria, presentare una condizione fisica eccellente per le competizioni è l’unico pensiero di Heath, specie per l’incremento delle masse e la definizione dei distretti muscolari più deboli. Ciò che lo ha motivato di più nella giornata del 18 settembre, ultimo giorno del contest, sono state le parole di Dwayne “The Rock” Johnson, che dopo avergli consegnato il trofeo lo ha spinto a non fermarsi mai e a dare il massimo giorno dopo giorno. “Il dono” non si è concesso festeggiamenti insieme ai suoi preparatori riprendendo immediatamente dieta e allenamenti. Cosa ci si poteva aspettare da un professionista del suo calibro?

Molti intenditori e non, pensano che abbia tutte le carte in regola per eguagliare il record leggendario di Ronnie Coleman, 8 volte Mr. Olympia, ormai ritiratosi da anni. L’ anno venturo si prospetta ricco di successi per Phil, successi che lo motiveranno sempre di più e che, una volta arrivato il momento, chiuderanno la sua carriera con onore.

Jacopo Ragnatella

di Redazione Palizzi


Parole chiave:

mrolympia , premiazione

Condividi questo articolo



 

 
 

edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Chiudi
Chiudi